Parete Verde: come abbinare colore e arredamento

parete verde abbinamento

Scegliere di colorare le pareti di casa dona un aspetto più moderno e fresco agli ambienti. Inoltre, il colore ha un effetto sulle nostre menti. Pitturare le pareti di verde è indicato per rendere più rilassante una stanza, più naturale. Difatti è la tinta della natura (pensiamo ad esempio a erba, alberi, foglie ecc.). Come si può abbinare una parete verde? Partendo dalla tonalità che si andrà a scegliere, si abbina con i giusti arredi e materiali, soprattutto il legno.

Abbinare una parete verde: la scelta della tonalità e dell’ambiente di destinazione

Innanzitutto, va detto che non tutte le aree della casa saranno indicate per essere tinteggiate di verde. Per esempio, è sconsigliato in cucina e in sala da pranzo, sia per le superfici che sui complementi. Questo perché è un colore che non stimola l’appetito e non favorisce nemmeno la digestione in quanto è una tinta puramente rilassante.

È invece perfettamente indicato per il soggiorno, la camera da letto e il bagno. Luoghi, questi, dove ci si rilassa.

Poi dipende, ovviamente, anche dalla scelta del verde. Esistono una moltitudine di varianti per le tonalità. Dalla più satura – scura – alla più desaturata – chiara. Vi sono poi il verde acqua, lime, mela e così via.

In linea generale, le pareti non dovrebbero essere mai troppo forti nel colore. Si preferisce sempre una tinta pastello o chiara, per non esagerare o rendere troppo pesante l’ambiente. In caso contrario si consiglia di colorare una sola parete con la tinta satura che si vuole.

parete verde abbinamento
Parete Verde: come abbinare colore e arredamento – di PHOTOGRAPHEE.EU shutterstock

Che arredamento scegliere per abbinare una parete verde

Come già anticipato, il verde è il colore della natura, quindi la scelta più idonea e logica è quella di abbinare un arredamento in linea, ovvero il più naturale possibile.

Quindi, sì ai mobili in legno o effetto legno, soprattutto nelle essenze più chiare, come il legno di noce, frassino, rovere. Ma anche arredi scuri, per creare contrasto, come il legno di castagno. E per un tocco extra di luminosità, si può optare per dei mobili bianchi. In questo modo la sala risulta armoniosa ed emana una completa sensazione di relax, come un continuum fra esterno ed interno.

Successivamente pensiamo ai tessuti per cuscini, tende e divani. Anche qui è meglio giocare sui tessuti naturali, ecologici, come lino e cotone. In base al colore scelto per gli arredi, deciderete il copridivano: beige, marrone? O a strisce bianco e verde? A fantasia a fiori? Tutte scelte possibili.

Per i complementi vanno molto bene vasi decorativi di vetro trasparente, cornici in argento e quadri. Immancabili le piante da interno.

I colori giusti da abbinare ad una parete verde

Il verde si sposa bene con molti colori, anche quelli freddi. Per esempio il blu e l’azzurro. Classico binomio erba – acqua esistente già in natura.

Se scegliete un classico verde prato, si accosta perfettamente con un bel rosa, dal più antico al fucsia. Il rosso poi è il suo colore complementare, quindi non si sbaglia, ma è meglio porlo solo come accento di colore di contrasto sui complementi o piccoli arredi.

Una parete verde acido va a nozze con il viola scuro, per un match più moderno e frizzante. Ovviamente, optare poi per i neutri: bianco, panna, beige, nero e grigio sono sempre ben accetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.