Tendenze arredamento 2022: quali saranno gli stili più in voga?

stili arredo 2022

Come ogni anno, saranno di tendenza alcuni colori, arredi, decori e stili specifici per la casa. Scopriamo quali saranno gli stili d’arredo più in voga del 2022.

Il 2022 riprende i concetti basilari già esposti in questi ultimi anni, ovvero:

  • materiali naturali
  • ecosostenibilità
  • multifunzionalità
  • minimalismo.

Perciò le atmosfere riprenderanno comunque il più possibile le sfumature naturali e rilassanti, oltre che materiali riciclati ed ecologici, tema centrale nella vita quotidiana attuale. Per una casa confortevole e funzionale.

L’arredamento verte su un minimalismo ricercato e di design. Poche cose ma importanti e utili, oltre che belle. Stili che si mescolano ed intrecciano, per creare ambienti dinamici e personali.

Il tutto, senza scordarci la tecnologia domotica che agevola l’utilizzo dell’abitazione e ne aumenta il comfort abitativo.

Con queste premesse, scopriamo quali saranno gli stili di tendenza e più in voga per il 2022.

Open – space: grandi o piccoli spazi, ma aperti e collegati

Più fluidità e apertura fra gli ambienti della casa. Si tolgono “barriere” come pareti e porte, per collegare le stanze e far respirare maggiormente la casa. Rendere open-space due ambienti, permette anche una certa multifunzionalità e praticità oltre che organizzazione della casa.

DI norma, si collega il soggiorno con la cucina. Creando un living con sala da pranzo annessa. In questo modo, si acquisterà un po’ di spazio e si renderà la casa più luminosa anche.

Inoltre, sempre sulla scia del minimalismo funzionale e fluido, gli arredi da scegliere sono multifunzionali e apribili o richiudibili, come il tavolo da pranzo o la consolle allungabile, sedie impilabili e mobili con ruote per agevolarne lo spostamento fra un’area e l’altra. Senza dimentica i materiali di arredamento: naturali o riciclati/riciclabili, per un basso impatto ambientale. Insomma, il comfort andrà a braccetto con la praticità ed il minimalismo nel 2022.

Urban style: i ricordi degli anni ’90

Lo stile urbano è risaltato negli ultimi anni ma sarà fra le tendenze 2022 più in voga. Una scelta originale e underground, direttamente presa in prestito dai mitici anni ’90.

L’Urban è uno stile che si avvicina alle atmosfere metropolitane dai risvolti contemporanei. È sicuramente il più apprezzato fra i single e le giovani coppie di città.

Originale, minimale ed intenso, lo stile urbano è un mix & match di linee e arredi, per ricreare un ambiente sì confortevole ma anche pratico e funzionale. Linee semplici e morbide, pochi e grandi arredi che riecheggiano al vintage anche. Un accento trasandato e consumato è la sfumatura adatta a questo stile. Mura in mattone e pavimenti in gres, sono alcune delle sue peculiarità.

Ramo del contemporaneo, non sceglie colori accesi e vivaci. Si basa su di una palette neutra con accenti di colore della natura. 

Quindi, un po’ loft moderno in appartamento, questo stile riprende l’ispirazione dagli anni ’80/’90. Dove gli spazi erano sicuramente più grandi e ampi.

Design anni ‘70: una casa originale e colorata

Da sempre amato e riproposto in differenti versioni e declinazioni, lo stile anni ’70 è uno dei preferiti per arredare casa. Per il prossimo 2022 ritornerà in una veste uova, più eclettica e moderna. Saranno di tendenza le forme geometriche ed i classici color senape e verde oliva che caratterizzano questo stile.

Oltre ai motivi geometrici, arredi in vimini e rattan sono i benvenuti. Linee morbide e arrotondate, evitando angoli e spigoli.

Boho Chic: tra natura e romanticismo

A regnare anche per il prossimo anno saranno i toni caldi della terra e della natura. Non mancheranno nuance più vivaci e colorate su accenti e complementi.  Fra gli stili di tendenza del 2022 rientra il famoso Boho chic, naturale e romantico. Dalle sfumature bohemien e ricche di particolari.

Al contrario del minimalismo, il Boho è ricco di arredi e dettagli. Numerosi i complementi, oltre che vistosi: maxi quadri, arazzi per le pareti, frange, vasi decorativi, mobili, sedie, pouf, cuscini e chi più ne ha più ne metta.

I materiali sono sicuramente i naturali legno, rattan e paglia, macramè, corde in juta e tessuti imbottiti. Il Boho chic ama giocare con linee e forme geometriche, mix di colori e oggetti che si ispirano alla natura e allo spirituale.

Per concludere, la base degli stili verterà sul minimalismo da una parte e sul massimalismo dall’altra, gli stili non saranno puri, ma troveranno ispirazioni e contaminazioni anche da altre tendenze passate, come dall’art déco, grandmillennial, cottagecore e japandi, per citare alcune degli ultimi stili di arredo in voga del 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.