Quando è meglio imbiancare casa?

imbiancare casa

Di solito, il miglior momento per tinteggiare le pareti di casa è in primavera o la fine dell’estate. In questo modo è possibile lasciare porte e finestre aperte per una più rapida asciugatura. Ma se si volesse imbiancare casa d’inverno, si potrebbe? La risposta è sì, è fattibile e senza problemi.

Imbiancare casa d’inverno: le differenze e cosa cambia

Molte persone si danno al fai da te, soprattutto per i lavori di casa. Questo comprende anche il tinteggio delle mura interne.

Non è per tutti, ci vuole comunque una certa manualità, gli strumenti adatti e una base di preparazione. Questo perché, altrimenti, potrebbe dare un risultato negativo e peggiorare la situazione. Con il rischio di dover spendere il doppio per chiamare un professionista a riparare i danni.

Imbiancare d’inverno la casa, potrebbe avere come unico limite il tempo di asciugatura, più lento rispetto alla messa in opera nei periodi più caldi.

Ma, a parte questo, non è sconsigliato o da evitare. Ovviamente non si potranno tenere le finestre aperte per un tempo prolungato, ma il riscaldamento interno agevolerà l’asciugatura.

5 consigli su come imbiancare le pareti di casa

Prima di cimentarsi in questa avventura, ci sono degli step da valutare e un minimo di preparazione teorica su come attuare il tinteggio.

Innanzitutto, va scelta la pittura adeguata. Le più indicate sono quelle solubili e lavabili, atossiche ed ecologiche. Meglio evitare le vernici che contengono solventi e che sono tossiche ed altamente inquinanti.

Soprattutto perché, imbiancando e tenendo chiuso, si inaleranno maggiormente queste sostanze malsane. Quindi, attenzione alla pittura che acquistate.

Altra indicazione scontata ma sempre da ricordare è quella di spostare tutti i mobili, pensili e oggetti. Lasciare la stanza il più vuota possibile e comunque, coprire tutti gli arredi con teli per proteggerli da eventuali schizzi.

Con il nastro adesivo, proteggere da pennellate e gocce non gradite tutto il perimetro del battiscopa a terra e intorno agli infissi di porte e finestre.

Ecco 5 consigli su come pitturare correttamente le mura di casa vostra:

  1. si inizia sempre dal soffitto per poi passare sulle pareti laterali;
  2. tra una mano di pittura e l’altra, assicurarsi che la superficie sia completamente asciutta;
  3. quando si inizia a dipingere una parete, è bene partire dall’alto verso il basso. E rifinire subito le parti più difficili, vicino alle finestre o angoli, in modo che non si noti lo stacco di colore una volta asciutto;
  4. la parete va terminata tutta insieme. Non lasciare il lavoro a metà, altrimenti si noterà la mano differente.
  5. se il colore del soffitto è differente da quello scelto per le pareti, questo deve scendere di 2-3 cm sulle pareti, per non creare uno stacco netto. Porre il nastro adesivo per non macchiare e per una maggiore precisione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.